Svolta elettrica in Europa, ma non tutti i paesi sono pronti


Svolta elettrica in Europa, ma non tutti i paesi sono pronti
Data: 23 Giugno 2022

Acquistare un’auto elettrica è ormai la scelta più conveniente ed ecologica in termine di costi e consumi, ma non in tutti i paesi d’Europa, compresa l’Italia, è disponibile una grande quantità di stazioni di ricarica. L’Olanda si rivela in questo senso la prima nazione per numero di stazioni: ce ne sono più di 24 ogni 10 chilometri quadrati. 

Nuovi Incentivi auto, via libera al bonus per ibride ed elettriche 

La classifica

I Paesi Bassi si rivelano i più pronti alla svolta green. A testimoniarlo, oltre al numero di stazioni di ricarica disponibili, è anche il costo della ricarica stessa, stimato in media intorno ai 184,6 euro all’anno, seguit subito dopo da Turchia e Romania. In Olanda poi, il Governo sa bene come incentivare l’acquisto di auto elettriche, offrendo incentivi, sussidi e bonus ai cittadini. Il secondo posto se lo prende la Croazia, con 531 stazioni (cifra decisamente alta rispetto alla popolazione limitata). Numeri notevoli e inaspettati anche in Lettonia, con un costo medio annuo di 202,17 euro. L’Italia si attesta al decimo posto, ma al quarto per quanto riguarda il numero di stazioni di ricarica rispetto alle dimensioni del Paese. Chiudono la classifica Irlanda, dove l’80% delle auto elettriche vengono ricaricate in casa, Cipro, Grecia, Islanda (quest’ultima con 904 stazioni e una sola a ricarica rapida) e la Danimarca, con un costo di ricarica annuale esagerato (640,83 euro) e pochissime infrastrutture.

Ibride plug-in, le 10 più economiche da acquistare con gli incentivi 

Fonte: https://www.auto.it/news/attualita/2022/06/23-5508654/svolta_elettrica_in_europa_ma_non_tutti_i_paesi_sono_pronti