Guerra Russia-Ucraina, la diretta – Turchia: “Pronti a negoziare sull’entrata di Svezia e Finlandia nella Nato”. Colloqui Helsinki-Mosca. Zelensky firma legge che vieta i partiti filo-russi – Il Fatto Quotidiano


Guerra Russia-Ucraina, la diretta – Turchia: “Pronti a negoziare sull’entrata di Svezia e Finlandia nella Nato”. Colloqui Helsinki-Mosca. Zelensky firma legge che vieta i partiti filo-russi – Il Fatto Quotidiano
Data: 15 Maggio 2022


Incontro tra ministri degli Esteri turco e svedese

A Berlino, a margine della riunione informale della Nato, ci sarà anche un incontro tra il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu e la ministra degli Esteri svedese Ann Linde. Lo ha reso noto la stessa responsabile della diplomazia di Stoccolma, dopo che anche il suo collega di Helsinki Pekka Haavisto aveva anticipato un faccia a faccia con Cavusoglu. Con il collega turco “abbiamo una relazione molto buona e costruttiva – ha detto Linde, citata dall’emittente Svt – Ci siamo incontrati molte volte prima e non ho mai sentito di problemi nel caso di una richiesta di adesione alla Nato. Ma adesso ci sono segnali dal presidente, così cercherò di capire di cosa si tratta e se ci sono incomprensioni”. Ieri il presidente turco Recep Tayyip Erdogan si è detto contrario ad un ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato a causa del loro sostegno a “gruppi terroristici” curdi.


Zelensky firma legge che vieta i partiti filo-russi

Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha firmato oggi la legge che vieta i partiti politici filo-russi. Si tratta di un provvedimento presentato al parlamento – la Verkhovna Rada – il 28 marzo, poi approvato dallo stesso parlamento il 3 maggio con 330 voti a favore. Il divieto entrerà in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sugli organi ufficiali, scrive la Ukranska Pravda.


Cavusoglu: “Finlandia e Svezia appoggiano il Pkk”

“La Nato è un’alleanza e in un’alleanza si è solidali. Svezia e Finlandia stanno supportando i terroristi del Pkk, che ci attaccano quotidianamente”. Lo ha detto il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, a Berlino a margine del vertice Nato, che stasera prevede una cena con i ministri di Svezia e Finlandia. “È inaccettabile che alleati e amici supportino dei terroristi”, ha aggiunto. “Perciò la maggioranza del popolo turco è contraria e ci sta chiedendo di bloccare l’ingresso nella Nato. Una questione di cui ovviamente dovremo parlare con i nostri partner”, ha concluso.


A Luhansk distrutta l’unica via d’evacuazione e d’accesso degli aiuti umanitari

E’ stata distrutta dai russi l’unica via per l’evacuazione e l’ingresso degli aiuti umanitari nella regione di Luhansk, rimasta senza comunicazioni, elettricità, acqua, gas negli insediamenti. Lo ha affermato il commissario per i diritti umani, Lyudmila Denisova. “L’importante autostrada Lysychansk-Bakhmut – ha spiegato il difensore civico – è l’unica che può essere utilizzata per evacuare le persone e consegnare beni umanitari. Più di 40.000 residenti non sono stati ancora evacuati. La situazione sta diventando sempre più complicata e la regione di Luhansk sta gradualmente diventando la seconda Mariupol”.


Portogallo blocca la vendita di una villa di Abramovich

Il Portogallo ha bloccato la vendita di una villa da 10 milioni di euro di proprietà del miliardario russo Roman Abramovich. Lo scrive il quotidiano Publico.
La proprietà si trova nell’esclusivo resort di Quinta do Lago nell’Algarve, e la vendita – afferma il giornale – è stata bloccata già il 25 marzo su richiesta del ministero degli Esteri di Lisbona. Abramovich, che è colpito dalle sanzioni internazionali in seguito all’invasione russa dell’Ucraina, ha cercato di vendere la villa 15 giorni prima dell’inizio dell’offensiva di Mosca attraverso l’agenzia Millhouse Views LLC, che ha base nel Delaware (Usa) ed è di sua proprietà. Le autorità sono state allertate dalla Caixa General de Depositos, la maggiore banca portoghese, scrive Publico. La banca non ha voluto commentare. Abramovich è dallo scorso anno anche cittadino portoghese, sulla base di una legge che offre la naturalizzazione ai discendenti degli ebrei sefarditi espulsi dalla penisola iberica durante l’Inquisizione.


Adesione alla Nato, Finlandia “fiduciosa” su un accordo con la Turchia

La Finlandia è “fiduciosa” che si troverà una soluzione per superare l’opposizione della Turchia sul suo ingresso nella Nato. Lo ha detto il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto a margine del vertice Nato informale dei ministri degli Esteri che si tiene oggi e domani a Berlino.


Turchia offre navi per evacuare i soldati feriti dalla Azovstal

La Turchia è pronta a inviare una nave a Mariupol per consentire l’evacuazione dei soldati ucraini feriti e altri civili che si trovano ad Azovstal. Lo ha reso noto il portavoce del presidente Recep Tayyip Erdogan, Ibrahim Kalin, in un’intervista alla Reuters, secondo quanto riporta l’agenzia Tass. “Il nostro piano prevede che le persone evacuate dall’acciaieria siano portate via terra al porto di Berdyansk, che come Mariupol si trova sul Mar d’Azov, e che una nave turca li conduca a Istanbul”, ha detto. “Se si può fare in questo modo, la nostra nave è pronta per partire e portare i soldati feriti e altri civili in Turchia”.


Battaglione Azov: “Russi continuano i bombardamenti sull’acciaieria”

Il reggimento Azov, che difende Azovstal, ha denunciato che i russi hanno continuato ad attaccare l’acciaieria di Mariupol con bombe, artiglieria e tank. E ha radunato un gran numero di soldati di fanteria per tentare di prendere l’impianto. Gli ucraini parlano di “situazione critica”, affermando comunque che stanno “riuscendo a respingere i tentativi del nemico di sfondare”, si legge in un messaggio su Telegram, come riportano i media locali.


Turchia: “Nessun veto, vogliamo negoziati con Svezia e Finlandia per l’adesione alla Nato”

La Turchia non ha chiuso la porta all’adesione di Svezia e Finlandia alla Nato, ma vuole negoziati con i Paesi nordici e un giro di vite su quelle che vede come attività terroristiche ospitate soprattutto a Stoccolma. Lo ha precisato Ibrahim Kalin, portavoce del presidente RecepTayyip Erdogan, riporta Reuters sul suo sito.


Lavrov: “Guerra ibrida totale dell’Occidente contro la Russia”

L’Occidente ha dichiarato una guerra ibrida totale contro la Russia. Ed è difficile prevedere quanto durerà. Lo ha detto il ministro degli Esteri Serghej Lavrov al meeting annuale con gli esperti del Consiglio esteri e difesa, secondo quanto riporta l’agenzia Interfax.

Fonte: https://www.ilfattoquotidiano.it/live-post/2022/05/14/guerra-russia-ucraina-la-diretta-turchia-pronti-a-negoziare-sullentrata-di-svezia-e-finlandia-nella-nato-colloqui-helsinki-mosca-zelensky-firma-legge-che-vieta-i-partiti-filo-russi/6591286/